Quale atteggiamento avere per affrontare le festività senza sensi di colpa?

Uncategorized

Innazitutto…sorridiamo!

Questo è un periodo in cui tutto trasmette serenità…anche il nostro corpo deve farlo e deve percepire lo stesso dall’ambiente esterno.

Non viviamo con l’incubo di ciò che dovremo mangiare: più serenamente affrontiamo uscite e cene organizzate, meglio ne usciremo.

Se siamo noi a dover preparare una cena o un aperitivo festivo per lo scambio di auguri usiamo tutte le strategie possibili per costruire un menù che segua i nostri ideali di alimentazione e non ci porti troppo fuori strada.

Se siamo invitati fuori o a casa di amici, litiamoci a seguire qualche piccola regola per contenere le calorie in eccesso e viviamo con serenità i momenti conviviali:

  • Scegliamo come aperitivo solo vino di buona qualità, tralasciando cocktail ricchi di sciroppi e dolcificanti.
  • Limitiamoci a stuzzicare snack e finger food ricchi di proteine (affettati magri, cubetti di grana, lupini, frutta secca non salata)
  • A tavola non consumiamo pane o grissini in attesa delle portate! Il cestino a centro tavola, dove magari sono riposti pezzi di pane precotto o pane di farina scadente, raffinata e poco costosa, è meglio non guardarlo…allontaniamolo dal nostro posto e non saremo tentati di assaggiarlo.
  • Se la cena è composta di più portate evitiamo assolutamente i bis! Assaggiamo un poco di tutto con l’accortezza di non eccedere con un nutriente rispetto ad un altro: se sono presenti più primi piatti, tra i contorni non mangiamo anche le patate, altrimenti il nostro carico di carboidrati sarà tale da non consentire lo sgarro con il dessert. Un assaggio di primi piatti, le proteine di carne e pesce con contorni di verdure cotte miste, eventualmente l’antipasto e un bicchiere di vino mangiando…questo ci permetterà senza sensi di colpa di assaggiare il nostro tradizionale dolce festivo.
  • Facciamo una scelta: la frutta non è necessaria se è incluso nel menù il dolce tradizionale! Andrebbe a sovraccaricare il nostro introito di zuccheri, stimolando eccessivamente digestione e ormoni implicati in questo processo.
  • Non abbiamo fretta! Queste occasioni solitamente sono piuttosto lunghe e ci permettono di evitare abbuffate di grandi quantità di cibo in pochissimo tempo…mastichiamo ogni boccone, assaporiamo le pietanze e diamo il giusto tempo al nostro corpo di digerire e metabolizzare il cibo: questo amplificherà il piacere e ci farà gustare maggiormente quello che mangeremo.
  • Non saltiamo la colazione o il pasto prima di una grande occasione! Questo ci limiterà solamente perché arriveremo più affamati e senza rendercene conto mangeremo molto di più. Limitiamoci a far precedere il pasto principale con un passato di verdure semplice, magari con del cereale come riso integrale o farro o orzo, molto digeribile.
  • In questi giorni beviamo molto! Questo ci aiuterà a tenere pulito il nostro corpo, reni e intestino lavoreranno al meglio assicurandoci una ripresa eccellente e rapida.
  • Facciamo seguire eventuali eccessi culinari da passeggiate all’aria aperta o da sedute del nostro allenamento preferito per alleviare il rischio di appesantirci!

E come detto inizialmente…restiamo sereni! Più affrontiamo questi momenti con pensieri semplici, di condivisione e positività, più tutto andrà benissimo, le nostre tavole imbandite ci regaleranno solo piatti deliziosi e i sensi di colpa non ci faranno compagnia.
Definiamo come obiettivo primario quello di rimetterci in careggiata appena terminate le feste, seguendo corretti programmi di alimentazione consapevole e allenamento personalizzato!