Le castagne: conosciamo meglio questo frutto autunnale

Uncategorized

Le castagne sono tipici frutti autunnali, che accompagnano in questo periodo i ritrovi tra amici davanti ai caminetti e sono spesso usate anche come ingredienti in ricette dolci e salate. Questi frutti sono ricchi di carboidrati complessi, fibre, proteine e sali minerali. Inoltre, sono una buona fonte di vitamine del gruppo B, tutti aspetti nutrizionali che le rendono un alleato della salute.
Vediamo meglio le caratteristiche di questo frutto che regala benessere all’intestino, energia per lo sport e supplemento alle carenze dei primi freddi.

In quanto composte principalmente da carboidrati, le castagne sono ricche di calorie e per questo il loro consumo deve essere ben calibrato per ogni persona e non deve essere eccessivo.
Tuttavia, il loro valore energetico le rende ottime per combattere stress e stanchezza e agisce come ricostituente naturale. L’alto contenuto di zuccheri complessi le porta ad essere un valido spuntino per chi pratica attività fisica, magari abbinate ad una fonte di grassi di “buona qualità” come la frutta secca. Visto il loro contenuto in ferro sono utili per contrastare l’anemia e divengono interessanti spuntini per le atlete che incorrono in perdite ematiche da ciclo mestruale. Il buon apporto di fibre le rende particolarmente adatte contro la stitichezza, in quanto aiutano a regolarizzare l’apparato intestinale. Le castagne contengono sali minerali importanti, tra i quali il fosforo, in grado di potenziare l’attenzione e la memoria: facciamole usare ai ragazzi impegnati nello studio, rinforzerà la loro concentrazione. La buona presenza di fibra le rende adatte nella dieta per l’ipercolesterolemia, in quanto possono essere inserite insieme ad altri vegetali a rallentare l’assorbimento intestinale del colesterolo.

 

MA LE CASTAGNE…FANNO BENE A TUTTI?

Abbiamo visto come le proprietà delle castagne siano molte e diversificate, tanto da renderle uno tra i frutti più amati in autunno.

Tuttavia…attenzione!
Per il loro alto contenuto di carboidrati (zuccheri) le castagne sono sconsigliate a chi soffre di diabete, colite o sindrome dell’intestino irritabile o a chi deve controllare il peso corporeo.

E IN CUCINA COME LE POSSIAMO USARE?

Sicuramente le castagne sono dei frutti molto versatili in cucina che le rende adatte a ricette dolci o salate.
Si prestano bene alla cottura al forno, ma anche al microonde. In ogni caso, prima di procedere non dimenticate di incidere la buccia con un taglio di circa 2 cm di lunghezza, poco profondo, per facilitarne la sbucciatura una volta cotte.

Se invece decidete di farle bollire, considerate che le castagne perderanno la maggior parte delle proprietà nutrizionali, ma saranno comunque gustosissime.
Togliete la buccia più resistente e lasciate soltanto la pellicola sottile più chiara, cuocetele in acqua salata con una foglia di alloro e appena sono tenere scolatele e pelatele.

Ottime come spuntino, anche da portare con sé al lavoro o a scuola o da consumare prima dell’attività fisica.

In cucina possono diventare il dolcificante naturale in creme o mousse, ma anche in torte a ridotto contenuto di zuccheri.
Buonissima la loro farina! Avendo già un sapore leggermente dolciastro e un profumo avvolgente permettono di creare ricette dolci davvero sfiziose!

E mescolandola a farina integrale o farina di farro possono diventare la base per un’originalissima pasta fresca.