Come riattivare il metabolismo

Uncategorized

Quante volte ho sentito questa frase…ma veramente è questo il meccanismo per attivare il dimagrimento e ridurre il grasso corporeo?
Un’alimentazione troppo rigida può, a lungo andare, mandare all’aria i sacrifici fatti per ottenere una perdita di peso. Il corpo riceve la restrizione alimentare come un segnale di “carestia” e il metabolismo rallenta perché diventa più efficiente nel gestire le calorie introdotte. Maggiore sarà la restrizione, più calerà il metabolismo….e di conseguenza non vedremo più modificare il peso e la composizione corporea!
Come riattivare allora il corretto consumo energetico?



Allenarsi nel modo giusto, con costanza, alternando le metodologie di allenamento (inserire l’allenamento per un potenziamento della massa muscolare almeno 2 volte a settimana) ed effettuando un corretto recupero. Pensiamo che…facendo crescere il nostro muscolo di un solo kg bruciamo 65 calorie in più al giorno!
Consumare 4-6 pasti al giorno,a intervalli regolari. Per un breve periodo dopo il pasto,il metabolismo aumenta di circa il 10% per effetto della termogenesi.
Non dimentichiamo le proteine! Sono il nutriente che accelera maggiormente il metabolismo…integriamole correttamente ad ogni pasto.
Concentriamoci sullo spuntino post-esercizio: mangiare nell’ora successiva all’allenamento intenso trasformerà quelle calorie in energia,piuttosto che in depositi di grasso visto che il metabolismo dopo l’esercizio è più veloce.
In conclusione…calibrare l’alimentazione in funzione dell’esercizio fisico svolto,evitando di ridurre drasticamente calorie e introito di nutrienti,è il corretto modo di riattivare la “macchina” metabolica e ottenere un buon consumo di grasso corporeo.