Latte: si o no?

Uncategorized

Il latte non è una bevanda,ma un vero e proprio alimento completo,a tutti gli effetti.
Ultimamente,anche in letteratura,si sta sempre più analizzando l’effetto di un componente del latte diverso dal già famoso lattosio: la sua proteina principale, la caseina.


Questa proteina,se trattata ad alte temperature,come nel caso della pastorizzazione a cui viene sottoposto il latte,coagula e decade,diventando una sostanza colloidale insolubile. A seconda del grado di denaturazione (attenzione quindi al latte a lunga conservazione!!) tale proteina crea una marcata alterazione della permeabilità intestinale (Leaky Gut Syndrome); questa alterazione pare essere alla base di numerose patologie infiammatorie,atopiche e autoimmuni. Pensiamo a dermatiti,eczemi,asma,orticaria soprattutto nei bambini…ma anche in noi adulti,a mal di testa,prurito o continui starnuti dopo aver bevuto un cappuccino…se ci capita spesso forse può voler dire qualcosa…

Credo che il nostro corpo vada ascoltato. La tolleranza personale è alla base della risoluzione di molto problemi legati all’alimentazione e al “fantastico e vario” mondo delle intolleranze.
Impariamo ad individuare i segnali che il nostro corpo ci manda e ad agire di conseguenza. Senza dire ancora se “giusto o sbagliato”… iniziamo a riflettere…