Qual è l’aperitivo migliore per un brindisi equilibrato!

xmas tips

Un augurio speciale? Sicuramente inizierà con un brindisi!
E allora via a bollicine, liquidi cristallini coloratissimi, bicchieri che tintinnano e tanti saporiti stuzzichini! Ma questo…sarà davvero un bene?
Molto spesso l’aperitivo, se non ben equilibrato, può diventare a conti fatti più calorico e impegnativo di un pasto completo!


Quando si parla di aperitivo si pensa subito a qualcosa da bere…ma in realtà sarebbe molto meglio iniziare sempre con qualcosa da mangiare.

Prima regola, quindi, mai bere bibite alcoliche a stomaco vuoto!

L’etanolo è assorbito soprattutto mediante la parete gastrica ed intestinale: se siamo a stomaco vuoto, il tempo di passaggio dell’alcool all’intestino è più rapido rispetto ad un momento di pienezza (per esempio una cena) e così, di conseguenza, la concentrazione massima di alcool nel sangue (vale a dire l’alcolemia) è raggiunta più velocemente.

Che bevanda privilegiare?

Se siete abituati a bere qualcosa di alcolico scegliete un calice di vino: ideale vino rosso, della corposità che più vi piace.
Infatti, se assunto con moderazione, il vino rosso è un buon alleato contro l’invecchiamento: contiene il resveratrolo, antiossidante che riduce il rischio di infarto del miocadio; inoltre, è strumento di prevenzione nei confronti del diabete, osteoporosi, malattie neurodegenerative e promuove la longevità; pare anche che abbia effetto protettivo a livello gastrico, al contrario di tutte le altre bevande alcoliche!
Se invece non siete abituati a bere alcool, potete optare per dei centrifugati di frutta e verdura, ancora meglio se sono degli estratti.
Gli abbinamenti più comuni che si possono trovare in un aperitivo sono con la frutta fresca come le arance, le fragole, l’ananas uniti alla verdura come sedano, finocchio o carote e magari aggiunti di zenzero
Vi consiglierei di tenere alla larga i cocktail alcolici e zuccherati:
Cosmopolitan, Mojito, Pina Colada, Long Island, Negroni…contengono tutti perlopiù zuccheri e nessuno scende sotto le 150 calorie a bicchiere!

Molto di moda lo Spritz…ma sarà migliore degli altri?
Solitamente acqua e vino vengono allungati con sciroppi alcolici molto famosi che però contengono al loro interno moltissimi zuccheri e coloranti. E questi? Saranno proprio naturali? Assolutamente no!! Tutti di sintesi…e questi sembrano essere alll’origine di alcuni rari, ma esistenti effetti collaterali: rush cutanei, congestioni nasali, orticarie.
Quindi non esagerare e se possibile eliminare del tutto gli aperitivi macchiati con queste bevande!

E tra gli snack?

Se il nostro aperitivo è fatto in casa e possiamo così decidere noi cosa abbinare al vino pensiamo a cibi che stimolino l’appetito senza rovinare la sazietà del pasto seguente nè affaticare la digestione.
Verdure in pinzimonio accompagnate da salse a base di yogurt o senape, frutta secca non salata o arricchita da spezie come peperoncino o curcuma, crostini di pane integrale passati in forno con una spolverata di paprika, cubetti di formaggio grana.

Detto questo…in alto i calici e tantissimi auguri di buone festività a tutti!